GOLPE!, “Lontano da tutto” è la nuova sfida tutta italiana per il motion capture

Il nuovo videoclip di GOLPE! è stato realizzato con l’innovativa tecnologia del motion capture. Scopriamo di cosa si tratta e come è stata applicata

È uscito il videoclip “Lontano da tutto” di GOLPE!, il terzo singolo dell’artista avvolto dall’anonimato che, nel suo misterioso progetto musicale, va ad affermarsi come nuova voce dell’it-pop italiano. Il video è stato interamente realizzato in grafica 3D sfruttando l’innovativa tecnologia della motion capture, quella che ha permesso a Gollum di muoversi realisticamente ne Il Signore degli Anelli, per intenderci.

Nella storia, il protagonista “GOLPE!” si interfaccia con un ambiente surreale, composto da navicelle spaziali, cervi illuminati, meteoriti infuocati che accompagnano il suo intero viaggio, in cui si trova materializzato e disperso. L’environment intorno a lui sembra illustrare metaforicamente il coraggio, menzionato dallo stesso artista in “Lontano da tutto”, portandolo ad andare verso il meteorite, di cui prima aveva timore.

Il mondo della musica, negli ultimi anni, ha subito non poche variazioni soprattutto per quanto riguarda le possibilità di viverla in senso fisico. Già diversi artisti, da Travis Scott a Post Malone, hanno sperimentato concerti ambientati in environment speciali, circondati da robot, alieni e Pokémon, riscontrando enorme successo negli spettatori, che, dotati di supporti multimediali per realtà virtuale, hanno ora la possibilità di fruire di nuovi contenuti interattivi e unici.

Anche il mondo musicale italiano sta osservando con molta attenzione queste nuove modalità di contatto con il pubblico, riconoscendone il potenziale. Spinti da questa curiosità, è nato così il primo progetto di Wondar Studios in Motion Capture, che ha collaborato con il team di Sony e GOLPE! per il videoclip promozionale del suo nuovo singolo.

Noi di Wondar Studios siamo una startup che punta all’innovazione tecnologica e stiamo investendo sulla produzione di contenuti in realtà aumentata e motion capture. In questo articolo vi raccontiamo come abbiamo realizzato “Lontano da tutto”

Come è stato realizzato “Lontano da tutto”, il videoclip di GOLPE!

“Lontano da tutto”, il nuovo videoclip di GOLPE!, è la prima produzione in motion capture dell’italiana Wondar Studios. Questa tecnologia consente di registrare i movimenti del corpo umano e di riprodurli in personaggi virtuali, i cosiddetti character 3D, restituendo una fluidità e un realismo di movimenti incredibili. È la stessa tecnologia utilizzata dai grandi studios cinematografici ne Il Signore degli Anelli, Pirati dei Caraibi, Star Wars e via discorrendo. In Italia arriva grazie all’investimento tecnologico della nuova startup Wondar Studios.

Grazie alla collaborazione costante tra il nostro team e lo studio discografico TrangoloLab di Bergamo, è stato possibile condividere idee, tecniche di animazione digitale e sperimentare queste ultime sul campo.

Durante le riprese è stato fondamentale registrare i movimenti delle dita delle mani per dare maggiore realismo all’animazione del personaggio. Questo è possibile grazie al sistema di motion capture dei guanti Manus che si integrano perfettamente con MVN Animate, software di motion capture di proprietà Xsens, che trasmette e esporta tutti i dati registrati, fornendo il finger tracking in tempo reale.

Il character è stato disegnato dal 3D artist Guglielmo Rocco, che ha definito e finalizzato il protagonista, ovvero l’avatar virtuale di GOLPE! in “Lontano da tutto”, con il software Character Creator. Guglielmo ha testato costantemente la risposta dell’avatar alle animazioni applicate su corpo e viso, registrato tramite il sistema di tracking facciale di iClone. Inoltre, durante le riprese è stata utilizzata anche Live Face, applicazione per smartphone, che ha permesso al team di registrare i movimenti del viso, le sue espressioni e il labiale.

Le riprese del video sono state interamente realizzate all’interno dello studio di registrazione musicale Triangolo.Lab di Bergamo, con la partecipazione di Stevie Lametti, artist manager, e Giorgia Oresta, regista e videomaker, entrambi protagonisti del dietro le quinte.

Paolo Aralla e Mirko Lo Conte, membri del team, hanno diretto tutte le riprese di motion capture con la tuta Xsens di Wondar Studios che consente di registrare live le animazioni del corpo di chi la indossa e di trasmettere in tempo reale il flusso dati in Unreal Engine, software sviluppato da Epic Games e che risulta essere in prima linea per tutto ciò che riguarda videogiochi e animazione. In particolare, si caratterizza per il fotorealismo dei vari componenti visual all’interno del progetto.

La registrazione avviene grazie a dei sensori, posizionati all’interno della tuta, che vengono applicati lungo il corpo dell’attore, i quali consentono di riprodurne le movenze in tempo reale nel rendering 3D.

Una volta terminate le riprese il lavoro di post produzione è stato svolto dal 3D artist Xand3r C4g3, che ha unito storia, movimenti di camera, registrazioni motion capture ed effetti speciali in Unreal Engine.

“Lontano da tutto” partecipa a tutti gli effetti ad un percorso di innovazione e di apertura di alcuni settori verso altri, trovandone la perfetta combinazione e collaborazione. In vista di un futuro molto più interattivo, Wondar Studios procede la sua ricerca e implementa nuovi progetti, nell’ottica di sviluppare un approccio verso i vari settori di intrattenimento, dalla musica, alla recitazione, all’animazione cinematografica e molto altro.

ABOUT WONDAR STUDIOS

Wondar Studios realizza prodotti e contenuti digitali tramite motion capture per l’intrattenimento virtuale. Si tratta di una società di produzione software e contenuti legati alla tecnologia del motion capture. Questa startup nasce dall’unione dell’esperienze decennali di Paolo Aralla, Ennio Pirolo e Mirko Lo Conte, rispettivamente nelle industrie della produzione video, software e CGI. Le diverse esperienze derivanti dal team di Wondar Studios permettono di sviluppare un’ampia visione e costruire dei progetti motion capture in diversi settori, dalla moda allo sport, dal cinema ai videogames.

ABOUT TRIANGOLO.LAB

Il triangolo.lab è un laboratorio creativo nato a novembre del 2020 con l’obiettivo di unire tre realtà distinte che operano nel settore della produzione musicale e della composizione, in quello della creazione di contenuti sonori applicati alle arti visive e in quello discografico. Lo spazio è composto da due studi di registrazione connessi e indipendenti, un living e un ufficio dedicato alla gestione editoriale e di tutti gli aspetti legati alla distribuzione e al management artistico. Il locale sorge nel suggestivo complesso del triangolo in centro a Bergamo e si presta in modo versatile a diverse applicazioni nel settore.

--

--

Stories about new technologies with virtual avatar

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store